Articolo di giornale

 

 

 

 

Il giornale “IL MATTINO” 4 agosto 2013 – L’esperto risponde: 

INTERVISTA ALL’ESPERTO INTERNAZIONALE DI DIFESA PERSONALE GIULIO COLELLA, NONCHÉ DOCENTE DELLA SCUOLA REGIONALE DI POLIZIA LOCALE, IN MERITO ALL’EPISODIO DI CRONACA AVVENUTO A NAPOLI VENERDÌ MATTINA 2 AGOSTO 2013 IN VILLA “FLORIDIANA” DA PARTE DI TRE GIOVANI CHE DAVANTI AI PASSANTI IMPUGNAVANO UNA PISTOLA SIMULANDO DELLE RAPINE E AGGRESIONI…


 

 

INTERVISTA:

<<AUTODIFESA? SENZA AUTORIZZAZIONE RISCHIO DENUNCIA>>


“Senza dubbio quella foto che mostra quei tre ragazzi con una pistola, in un parco pubblico, inquieta non poco. Anche se fosse una esercitazione di autodifesa, andavano prese una serie di precauzioni”. Giulio Colella, docente di autodifesa nella Scuola Regionale di Polizia Locale e istruttore riconosciuto dall’Esercito Italiano per l’addestramento di corpi speciali, non ha dubbi: quanto avvenuto venerdì mattina nel parco della Floridiana è assurdo.

LEI INSEGNA L’AUTODIFESA AI VIGILI URBANI DELLA CAMPANIA, CON LE TECNICHE DEL KRAV MAGA E DEL KAPAP LOTAR DEI CORPI SPECIALI DELL’ESERCITO ISRAELIANO. DOVE SI TENGONO QUESTI ADDESTRAMENTI?

“In generale si utilizzano centri autorizzati, che si trovano in luoghi privati e recintati. Bisogna rispettare una serie di parametri di sicurezza”.

SECONDO LEI, SE QUEI TRE RAGAZZI AVESSERO DECISO DI ALLENARSI IN FLORIDIANA CON UNA PISTOLA, AVREBBERO QUANTOMENO COMUNICARLO ALLE FORZE DELL’ORDINE O NO?

“Anche per fare una dimostrazione in piazza c’è bisogno di una richiesta ufficiale di autorizzazione da presentare al Comune, alle forze dell’ordine o alla vigilanza della struttura pubblica. Le dimostrazioni di autodifesa e disarmo da coltello o da arma da sparo, inoltre, possono avvenire soltanto usando una pistola di gomma. Nel caso di un’arma che è replica di una pistola vera, c’è l’obbligo del tappo rosso. Il fatto di avere delle repliche di pistola senza cappuccio rosso in un luogo pubblico è assolutamente contro legge”

QUALI SANZIONI RISCHIA CHI USA IN QUESTO MODO UNA PISTOLA FINTA, MA PRIVA DEL TAPPO ROSSO?

“Innanzitutto una ammenda economica. Ma nei casi più gravi come potrebbe essere questo della Floridiana, che è un parco pubblico con decine di bambini, ci potrebbe essere anche la denuncia penale. Anche perché quando si chiede l’autorizzazione al gestore di uno spazio pubblico, si deve comunque prevedere un’area dedicata all’esercitazione e si devono usare dei tatami o delle transenne. Lo prevedono le norme di sicurezza e di buonsenso.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home | Privacy | Condizioni di utilizzo
Copyright © dal 2007 - Tutti i diritti riservati
Giulio Colella - Reality Training System - Self defense ®
Registrato uff. brevetti il 18/06/2012 con N. NA2012c000797

 

Statistiche